• Cattedrale int2

“Grandi agli occhi di Dio”: modulo formativo per Educatori ACR

Postato in ACR

“Grandi agli occhi di Dio” è stato il secondo appuntamento dell’anno per gli educatori ACR della diocesi di Cefalù. Tra le date consegnate solo qualche mese fa alle parrocchie infatti, il 28 dicembre è stato pensato per dare occasione a quanti avessero accolto l’invito di trascorrere una giornata, durante il periodo natalizio, dedicata alla propria formazione. Essendo inserito all’interno di un percorso annuale programmato già dal consiglio diocesano, l’equipe  ACR ha scelto per l’incontro un tema delicato e fondamentale per il giovane e giovanissimo di AC, chiamato anche al servizio educativo: la spiritualità. Sotto la magistrale guida dell’assistente Don Giuseppe, gli educatori hanno riscoperto l’essenzialità della loro vita di battezzati, che prende forma e si concretizza nella propria crescita cristiana e nella progressione di ciascuno nel cammino di  santità. Dopo una riflessione sui contenuti sono stati consegnati agli educatori anche gli strumenti necessari per una piena vita spirituale, come l’indicazione alla realizzazione della propria regola di vita e l’accompagnamento di un sacerdote o religioso nella propria esperienza. 

Un'esperienza da non dimenticare

Postato in ACR

In occasione della XV assemblea nazionale svoltasi a Roma dal 30 Aprile al 3 Maggio, sono stati scelti 3 ACRini che rappresentassero la regione Sicilia. Una di questi è stata Marta Madonia della nostra diocesi, parrocchia Maria SS. Assunta a Castelbuono. Di seguito è riportato un articolo scritto da Marta per il giornalino parrocchiale.

Qualche mese fa sono andata a Roma all’Assemblea nazionale dell’Azione Cattolica per l’elezione del nuovo presidente nazionale come rappresentante dei ragazzi dell’ACR della Sicilia.

Posso solo dire che è stata una delle esperienze più importanti e significative della mia vita!! Quando sono arrivata c’erano molti adulti e parecchi ragazzi della mia età con cui ho fatto subito amicizia, ci hanno accolto tutti benissimo e mi sono divertita tanto. Ogni mattina ci riunivamo per celebrare la Santa Messa e successivamente noi piccoli giocavamo, mentre i grandi stavano tutto il giorno ad ascoltare dei convegni molto importanti. Abbiamo visitato tutta la città e per fare ciò sono salita sulla metro per la prima volta in tutta la mia vita ed è stato eccitante. Ma la cosa più bella in assoluto è stata quella di incontrare PAPA FRANCESCO. È stato stupendo, il cuore mi batteva all’impazzata e le cose che diceva ti travolgevano come quando ricevi un abbraccio dalla persona più cara che hai al mondo. È stata un’esperienza bellissima ed irripetibile.

In conclusione quello che voglio dire è che per me la cosa importante è che, si a Roma c’ero io, ma ero lì solo per rappresentare tutta l’ACR!

Marta

Auguri di un Santo Natale dalla Presidenza Diocesana

Postato in Unitario

Dio ha scelto la precarietà di un neonato, 

la fragilità di un bambino. 

Ecco il segno dato ai pastori e a tutta l’umanità.  

Non un Dio forte e potente. 

Un Dio che cammina al passo degli uomini. 

Un Dio che dice tutta la sua forza nella sua fragilità,
un Dio che ci rende liberi. 

Bisogna uscire nella notte e camminare incontro a questo Dio
che ci dice tutta la sua tenerezza e tutto il suo amore nel viso di un piccolo bambino.

 

I nostri più sentiti auguri di un Santo Natale e di un felice anno nuovo a voi tutti, alle vostre famiglie e alle vostre comunità.

La Presidenza Diocesana

 

 

Auguri di un Santo Natale  e un felice anno nuovo  a voi e alle vostre famiglie,  associazioni, parroci e comunità.  La Presidenza Diocesana

Aderisco all'AC perché...

Postato in Unitario

 La Festa dell'Adesione è alle porte. Nelle nostre parrocchie siamo in fermento per prepararci a dire questo Si davanti al Signore e davanti alla comunità. Rispondiamo a una chiamata e non lo facciamo da soli, lo facciamo davanti alla comunità perchè vogliamo testimoniare l'adesione a un progetto autentico di vita della Chiesa. 

Proprio in questo spirito pensiamo sia bello far sapere a tutti della nostra scelta e di cosa ci ha portato a farla: la proposta di un educatore o del parroco, l'invito di un coetaneo, la voglia di accompagnare il percorso dei nostri figli o di proseguire sulle tracce dei nostri familiari più grandi.

Nasce così la proposta di condividere la motivazione che ci spinge a rinnovare l'adesione oppure ad aderire per la prima volta. Lo possiamo fare singolarmente oppure insieme al nostro gruppo parrocchiale. Scriviamo nella sezione commenti in coda a questo articolo oppure sui social network Facebook o Twitter usando gli hashtag #acperché e #cisiamo.

Aderire è una scelta libera, responsabile e personale, però è bello condividerla con tutti. Facciamola diventare contagiosa... 

Ci Siamo!

 

Incontri per giovani universitari

Postato in Giovani

Sappiamo bene che per molti, il rientro alle occupazioni quotidiane comporta anche il trasferimento a Palermo per avere la possibilità di seguire le lezioni e partecipare in maniera fruttuosa alla vita accademica. Per evitare che gli impegni quotidiani che siamo chiamati ad adempiere, impediscano o rallentino in qualche modo la scelta di appartenenza all’Azione Cattolica, abbiamo pensato ad una serie di incontri rivolti a tutti i giovani universitari della nostra diocesi. Questo cammino che vogliamo fare insieme, vuole essere un’ulteriore possibilità di incontro tra di noi e con il Signore e allo stesso tempo un’occasione per non farci perdere quella dimensione di gruppo che come sappiamo costituisce, insieme alla dimensione personale, uno dei due binari su cui cammina la proposta formativa dell’Associazione.